Sagra dei Cortili

Salignano; 17 Agosto 2018

Qualche notizia su Salignano

Salignano sorse nell’alto medioevo sul luogo dove, al tempo della colonizzazione romana, il centurione Salenius aveva avviato e costruito un’azienda agricola (Villa) lasciando il proprio nome al podere coltivato.

Notizie più certe risalgono al XIII secolo e ci dicono che Salignano era un feudo ripartito in due quote: la prima assegnata ai conti di Alessano e la seconda al Principe di Taranto. Dopo alterne vicende tra le casate e i loro successori, Valentini e D’aragona le ricongiunsero e le prime notizie sulla popolazione di Salignano si hanno dal 1447.

Come tutti i paesi ha subito saccheggi e devastazione da parte dei Turchi prima e saraceni poi. Testimonianza di tali avvenimenti è la torre di difesa. Costruita nel 1550 in carparo locale, come deducibile da un’iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso, sorge in piazza Vicenza, nel nucleo antico del paese. Secondo le testimonianze e i documenti di fine Ottocento, la torre di Salignano sarebbe coeva e gemella della distrutta torre di Cocumola. Questo fortilizio, nascendo nell’hinterland del Capo di Leuca e non lungo le coste, poté ovviamente costituire come una seconda linea di difesa in caso di pericolo turco, una sorta di retroguardia a garanzia delle popolazioni civili.

Si conserva in ottimo stato. Intatta è la scaletta che dal piano terra conduce alla parte più alta, fino al coronamento caratterizzato da una serie di beccatelli. Da poco ristrutturata, viene utilizzata per iniziative culturali.

La Chiesa Madre è dedicata a Sant’Andrea Apostolo. La sua costruzione fu iniziata nel 1788, ma i lavori furono bloccati a metà dell’opera e ripresero solo nel 1846, per essere poi completati nel 1854 dopo un’altra interruzione. L’anno successivo, in occasione della festa del protettore, la chiesa venne consegnata ai fedeli.

Dal 21 marzo di questo anno nella Chiesa le reliquie di Padre Pio, donate alla Parrocchia da Maria Micali, figlia Spirituale del Santo di Pietralcina.

 

La Sagra dei Cortili

La sagra si svolge nella splendida cornice del piccolo Paese di Salignano nei cortili dei vicoli tradizionali che conducono alla Chiesa madre. Gli ospiti che onoreranno l’evento con la loro presenza potranno rivivere odori e sapori antichi tramandati dalla cultura contadina: orecchiette con le cime di rapa, massa cu li ciceri, pittule, grigliata di carne, polpette, sciuscela, legumi e verdure di campagna, sformati, frutta e dolci tipici. La sagra sarà allietata dalle musiche tradizionali di Antonio Amato Ensemble: